Consigli di Apple per proteggersi da Meltdown e Spectre

Consigli di Apple per proteggersi da Meltdown e Spectre

Nella giornata di ieri vi abbiamo informato circa ulteriori dettagli su Meltdown e Spectre, gli exploit ormai noti in tutto il mondo che rendono vulnerabili gran parte delle CPU esistenti. In particolare oggi ci concentriamo su tutti i dispositivi forniti di processori con architettura ARM, anche su Android ed iOS.

Vi ricordiamo che le patch Windows 10 di protezione per Meltdown sono già state rilasciate nella giornata di ieri, quindi adesso la corsa ai ripari riguarda tutti gli altri sistemi. Il colosso di Mountain View ha già comunicato che gli utenti Android verranno protetti con la patch di sicurezza di gennaio, mentre Apple è corsa ai ripari con la versione 11.2 di iOS che andrà a proteggere tutte le unità di iPhone, iPod Touch e tablet da Meltdown. Fortunatamente Apple Watch non è un sistema a rischio grazie a watchOS, un sistema operativo che non sembra avere vulnerabilità di alcun tipo almeno per il momento.

Apple afferma che, nonostante i timori dei propri utenti, questi aggiornamenti non rallenteranno le prestazioni dei propri dispositivi. Un’ulteriore aggiornamento è in arrivo direttamente su Safari per proteggere la navigazione da Spectre. In questo caso la società conferma che potrebbe essere avvertito un leggero rallentamento durante la navigazione, ma il calo di prestazioni non andrà oltre il 2,5%.

La società di Cupertino, però, tranquillizza gli utenti visto che al momento non sembrano essere exploit noti che stanno influenzando i dispositivi marchiati dalla mela morsicata. Il consiglio lanciato, però, è quello di non installare su iOS e Mac applicazioni provenienti da fonti non attendibili. Su AppStore, infatti, tutti i contenuti sono attentamente verificati da precisi algoritmi che garantiscono la piena sicurezza degli utenti.

E’ possibile consultare il comunicato ufficiale rilasciato da Apple direttamente QUI