Clubhouse: la versione Android arriva in altri paese

Buone notizie giungono per gli utenti interessati ad iscriversi alla piattaforma di Clubhouse: gli sviluppatori hanno annunciato che la versione beta del servizio ha lasciato gli Stati Uniti ed è adesso disponibile anche in altri paesi, mentre in altri (Italia inclusa) sono state aperte le pre-registrazioni.

I paesi che già possono scaricare la beta dell’applicazione sono Canada, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda. Lo sviluppatore però sottolinea che all’app per Android sarà possibile accedere solo su invito come per la versione per iOS lanciata oltre un anno fa.

In questo periodo di fase di testing gli sviluppatori hanno dichiarato che cercheranno di raccogliere altri feedback dalla community per risolvere eventuali problematiche riscontrate e procedere all’integrazione di nuove funzionalità, a cui seguiràà successivamente il lancio globale del servizio.

L’intento dichiarato degli sviluppatori nelle prossime settimane è quello di raccogliere un numero elevato di feedback dalla community, risolvere eventuali problematiche riscontrate e procedere all’integrazione di nuove funzionalità, prima di estendere il lancio dell’app a livello globale.

Dopo il periodo d’oro, su iOS l’applicazione sta iniziando a risentirne. Secondo gli ultimi dati diffusi da Sensor Tower, sarebbero stati appena 922.000 i download registrati nel di Aprile, contro i 2,7 milioni di installazioni di marzo e ai 9,6 milioni di febbraio. Come anticipato nel paragrafo più sopra, la velocità con cui i concorrenti come Telegram e Twitter hanno adottato l’unica peculiarità rilevante di Clubhouse, potrebbe rivelarsi effettivamente controproducente per un servizio che paga, tra le altre cose, lo scotto di essere ancora appannaggio della sola utenza iOS.

Ultimi Articoli

Related articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui