CEO Microsoft a utenti iPad: “comprate un vero computer”

CEO Microsoft a utenti iPad: “comprate un vero computer”

Satya Nadella, il CEO di Microsoft ha recentemente compiuto un viaggio in India, dove si è imbattuto in un paio di giornalisti, entrambi provvisti di un Apple iPad: “Hai bisogno di un vero computer, amico mio”, ha affermato il CEO a uno di loro.

Naturalmente si è trattato di una semplice battuta, anche se è piuttosto noto l’astio tra i due colossi tecnologici: all’inizio di quest’anno altri dirigenti Microsoft hanno affermato che Apple avrebbe copiato il Surface Pro con iPad Pro. Ryan Gavin, General Manager della linea Surface, è stato un po’ più specifico quando ha dichiarato che l’iPad Pro è stato il risultato della copia da parte di Apple con Microsoft nella categoria 2-in-1.

C’è chi dice che ci sono molte somiglianze tra i due dispositivi. Entrambi utilizzano un touchscreen e possono lavorare con uno stilo (Surface Pen e la matita Apple) e sono dotati di tastiere QWERTY rimovibili. Tuttavia, c’è una grande differenza nei sistemi operativi utilizzati da entrambe le piattaforme: il  Surface Pro gira con Windows 10 Pro, un sistema operativo progettato per i PC, mentre l’iPad Pro funziona con il sistema operativo mobile iOS dell’ azienda.

Nadella ha recentemente scagliato un altra frecciatina a colosso di Cupertino approfittando di una polemica a proposito di Apple, affermando che “Microsoft non è un produttore di beni di lusso”.

Al contrario, il CEO di Microsoft ha dichiarato che la sua azienda è un creatore di strumenti che altri possono utilizzare per sviluppare nuove tecnologie. Non c’è dubbio a quale dei suoi rivali Nadella si riferiva con quel commento sugli articoli di lusso: “Non vorrei togliere nulla a qualsiasi successo che Apple o Google possano avere. Siamo aziende molto diverse. Non si tratta di un qualunque intermediario del mercato. Siamo dei creatori di strumenti, non siamo produttori di beni di lusso. Non è quello che siamo. Si tratta di realizzare tecnologie affinché gli altri possano costruirle”.

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.