Home Blog Page 3022

Samsung apre il primo Store a Parigi!!!

0

Samsung seguendo le orme di Apple  ha aperto il primo Store ufficiale in Europa:

Il 1 Dicembre 2012, a Parigi è stato aperto il primo Store dedicato a smartphone e Tablet della serie Galaxy, ma dedicato inoltre alle digital camera, notebook e a tutti

gli accessori della gamma.

Tutti i vari servizi , dalla vendita, alla post vendita, all’assistenza vengono forniti a clienti in un ambiente altamente tecnologico e unico nel suo genere.

Speriamo che Samsung fra poco annunci l’apertura di questi store anche per altri stati europei, Italia in primis!

Seguono le foto dell’inagurazione:

 

 

 

Samsung S3 – Aggiornamento Ufficiale JB 4.1.2 I9300OXXELK4)!!!!

0

Finalmente ci siamo!

E’ arrivato Dicembre e con lui il tanto atteso aggiornamento a Jelly Bean 4.1.2 per il Samsung S3!

Il nuovo aggiornamento (per il momento è possibile aggiornare via Odin ma fra poche ore/giorni via Kies) porta con se

tantissime novità a partire dal tanto atteso Multiwindows, ecco l’elenco dei cambiamenti più importanti:

  • Android 4.1.2 – JZO54K.
  • Multi-View (Multi-Windows Multitasking, same as in Note II).
  • Page Buddy.
  • New Gallery App (Same as in Note II).
  • Notification Panel (Notification Panel can now be customized).
  • Brightness Slider in Notification Panel Can Now Be Disabled.
  • Smart Rotation (Screen Display adjusts to your angle of sightings).
  • Continues Input in Samsung Keyboard (Like Swipe or Android 4.2 Keyboard).
  • Paper Artist App.
  • Group Cast App.

Con questo aggiornamento finalmente l’S3 è sempre più simile al Samsung Note II.

Rimanete in ascolto per la data dell’aggiornamento per le versioni ITALIANE!

Samsung Smart School: Ecco il progetto scolastico!

Samsung Electronics Italia e l’Intendenza Scolastica della Provincia Autonoma di Bolzano annunciano la partenza di un progetto pilota nell’ambito dell’e-school, che coinvolge diverse scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Bolzano mediante l’adozione di soluzioni di didattica digitale innovative.

Il progetto pilota partito a novembre 2012 vede protagonista l’innovativa soluzione Samsung Smart School, implementata grazie al prezioso supporto del partner Horizon, azienda di servizi operante da dieci anni nel territorio del Trentino-Alto Adige. La piattaforma consente di mettere in comunicazione il Tablet Galaxy Note 10.1 di ciascuno studente con il notebook dell’insegnante, l’e-board durante le lezioni, nonché con i Tablet dei compagni.

Attraverso quest’innovazione, gli insegnanti hanno la possibilità di condurre lezioni altamente interattive e coinvolgenti, gestire attività di gruppo in tempo reale con un semplice tocco sul display e accedere a un ampia gamma di funzioni per la condivisione dei contenuti.

Samsung Smart School è una nuova piattaforma d’apprendimento completamente integrata che  permette, inoltre, agli alunni di accedere in qualsiasi momento al materiale didattico e alle informazioni condivise dalla scuola, comunicazioni di servizio e forum scolastici: tutto attraverso il proprio Tablet.

“Da sempre orientata a sviluppare prodotti e soluzioni capaci di anticipare e soddisfare i bisogni degli utenti, con questa iniziativa Samsung conferma il proprio impegno verso le giovani generazioni, con progetti di education e di sensibilizzazione dei ragazzi verso la tecnologia”, ha commentato Carlo Barlocco, Vice Presidente Divisone Telecom & IT di Samsung Electronics Italia.

Contemporaneamente è partita una seconda sperimentazione che, attraverso l’implementazione di 280 Samsung Galaxy Tab 2 10.1, mira a sviluppare modelli di didattica e apprendimento all’avanguardia mediante l’utilizzo della tecnologia, strumento primo per la fruizione di materiali scolastici digitalizzati e la realizzazione di progetti multimediali e interattivi, che avvicinino ulteriormente gli studenti al mondo dell’innovazione, sempre più pervasiva della quotidianità e delle abitudini dei consumatori di tutte le età.

Per le sue caratteristiche tecniche distintive, l’unicità dello schermo da 10.1 pollici che facilita la lettura e l’utilizzo di contenuti multimediali e delle applicazioni, il Samsung Galaxy Tab 2 10.1 è stato scelto per il lancio di questo progetto all’avanguardia destinato ai giovani. I professori saranno dotati dei Tablet per organizzare gruppi di studio con gli studenti, contribuendo così a digitalizzare progressivamente la loro vita scolastica.

Inoltre, i docenti che partecipano al progetto verranno inseriti in un forum mondiale per la creazione dei contenuti didattici necessari allo sviluppo delle tecnologie proposte.

L’iniziativa si inserisce all’interno della strategia di Samsung volta a favorire, attraverso la tecnologia e l’innovazione, un processo di digitalizzazione della scuola che consenta la creazione di un ambiente educativo sempre più coinvolgente e interattivo.

Comunicato ufficiale Samsung

Whatsapp a pagamento, un po’ di chiarezza

Panico tra gli utenti che, navigando in queste ore su internet, hanno appreso la notizia che Whatsapp sta per diventare a pagamento.

Ieri sono state pubblicate varie notizie riguardo le voci che  negli ultimi giorni dilagano sulla rete, a proposito del servizio di messaggistica istantanea che a breve sarà a pagamento. Sono stati numerosi anche i messaggi scambiati tra i vari utenti del programma che esortavano l’inoltro  della “catena” che avrebbe, a loro detta, reso gratuito il servizio.
Per dovere di cronaca occorre fare un po’ di chiarezza su quest’argomento.

È vero, Whatsapp è un servizio a pagamento.

Ma lo è sempre stato.

Gli utenti iOS possono avere l’applicazione pagandola anticipatamente su iTunes per la modica cifra di 0.89 euro, mentre gli utenti Android hanno l’opportunità di provare per un anno la versione gratuita e, successivamente, acquistare l’applicazione a 0.76 euro all’anno, pena la disattivazione della stessa.

Ma questo discorso è sempre stato valido per Whatsapp.

Non è affatto una novità dunque né un cambio di rotta da parte degli sviluppatori; si tratta semplicemente di una mossa destinata a ricordare agli utenti le  condizioni d’uso di Whatsapp, di seguito riportate, probabilmente non adeguatamente esaminate all’atto dell’installazione.

Per fortuna esiste anche un discreto numero di utenti perfettamente a conoscenza della durata provvisoria dell’applicazione gratuita, che non hanno esitato a prolungare il servizio tramite il piccolo pagamento supplementare, ma il problema è che in molti hanno dato credibilità alle voci che ipotizzavano il pagamento di un centesimo a messaggio di Whatsapp. Le catene attualmente in circolazione diffondono la convinzione che tale “tassa” può essere aggirata inviando un certo numero di messaggi ad almeno 10 contatti della propria lista. Cosa ovviamente falsa.

Insomma, una bufala di proporzioni galattiche.

E c’è anche chi, verosimilmente, potrà trarre qualche vantaggio da tutta questa confusione sulla questione, ad esempio l’azienda coreana Samsung, che ha approfittato delle perplessità degli utenti nei confronti di queste ipotetiche modifiche all’utilizzo di Whatsapp per riproporre “ChatON“, un servizio di messaggistica già esistente, di propria creazione, fino a oggi quasi del tutto ignorato.
ChatON è un servizio tipo Whatsapp ,disponibile per diverse piattaforme quali Android, iOS, Blackberry, Bada (SO proprietario di Samsung), e un client per pc, che permette l’invio di messaggi di testo, animati, faccine, foto, file, scritture a mano e tanto altro.

Ovviamente le alternative a Whatsapp non mancano (Tango, Ebuddy Xms, Viber, solo per fare alcuni esempi), ma il servizio è valido e credo che meriti quei pochi centesimi all’anno richiesti per il regolare rinnovo. Voi no?

Facebook cambia ed elimina il Diario

Pronto il restyling per il social network che abbandona la Timeline per un look più tradizionale.

Preparatevi a dire addio al Diario di Facebook. Sì, forse non è una gran perdita, quantomeno a giudicare dal fatto che non tutti gli utenti del social network sono passati a questa modalità di visualizzazione degli aggiornamenti che segue l’andamento temporale strutturato su due colonne.

Il nuovo layout introdotto poco più di un anno fa non ha sfondato nei cuori e nelle attenzioni degli iscritti, tanto che molti hanno preferito continuare a utilizzare la classica bacheca. Non deve essere stata una cosa circoscritta se Facebook ha deciso di tornare, per certi versi, al passato, rimodellando il Diario (Timeline) con il flusso di informazioni in un’unica colonna a sinistra, mentre a destra saranno mostrate le interazioni tra gli amici, per esempio i “Mi piace”, l’utilizzo delle applicazioni e così via.

Scopo ultimo è di migliorare la leggibilità delle informazioni e di rendere ancora più intuitivo l’utilizzo del social network. L’update sarà disponibile nelle prossime settimane.

 Fonte notizia Cellularmagazine

Nuova interfaccia di Gmail per la creazione di messaggi e risposte

Gmail introduce nuove funzionalità per l’invio delle nuove email, per rendere il tutto più veloce e semplice. Si possono scrivere email, fino a due in contemporanea, direttamente nella finestra della posta in arrivo, come se si trattasse di una finestra di chat. Si possono salvare le bozze per un invio successivo oppure ridurre a icona le finestre per riprenderle successivamente. La praticità sta nel mantenere aperta la finestra principale, senza perdere la visione di cosa accade nella Inbox.

Ubuntu 12.10, con un occhio al cloud

Alcuni giorni fa è stata rilasciata la nuova versione del sistema operativo di Canonical; nessun stravolgimento e come era possible immaginare, si punta sempre più sui servizi cloud-based.

Per la gioia di tutta la community open source , alcuni giorni fa è stata annunciata la nuova versione di Ubuntu 12.10, nome in codice  Quantal Quetzal. E’ ormai noto a tutti che il S/O di casa Canonical sia, su kernel Linux, quello a più larga diffusione.

Non sono certo mancate le  polemiche attorno al processo di sviluppo del sistema operativo in questione ma, alla fine, non l’opera si è compiuta con il minor stravolgimento rispetto alla versione precedente. Il desktop rimane sempre Unity (qui alla versione 6.6) mentre il kernel Linux è passato alla versione 3.5.5, con il supporto totale al file system distribuito Ceph.

L’interfaccia Unity è stata arricchita di nuove funzionalità: si tende sempre più verso i servizi cloud-based  e da oggi si potranno avviare le WebApp come se fossero eseguite in locale. La ricerca dei file dalla  Dash sarà effettuata sia in locale che sul cloud, dando all’utente la possibilità di trovare un file archiviato,  per esempio, in Google Drive o in Flickr. Fa ancora molto discutere la presenza della “ricerca in Amazon” direttamente dalla Dash, ma la caratteristica è stata mantenuta e i più polemici dovranno farsene una ragione.

Se siete interessati a scaricare Ubuntu 12.10 Quantal Quetzel sappiate che non sarà più installabile da un normale CD; le ISO del sistema operativo arrivano ora a superare i 700MB, perciò sono adatte solo a DVD o – preferibilmente – a pennine USB. Forse è proprio questo il più grande passo avanti di Ubuntu Linux.

Office 2013 Preview, disponibile al Download

Da alcuni giorni è possibile scaricare e provare la nuova suite Microsoft. Basata sul design delle App di Windows Store e sviluppata anche per l’uso su dispositivi Touch è orientata ai servizi Cloud per rimanere sempre connessi, anche in movimento.

Una delle migliorie più interessanti è la possibilità di incorporare i video di YouTube e di altre piattaforme, in qualunque documento. Basta cercare un filmato online, copiare e incollare il codice godere del video direttamente  dal documento. E’ possibile inserire anche immagini fornite direttamente da un link web senza doverle prima scaricare sul computer e poi inserirle nel documento.

Come anticipato è orientata ai servizi Cloud dove alternative potenti come Google Docs (ora Drive) hanno obbligato Microsoft a scendere in campo con una soluzione competitiva. I file Office possono ora essere salvati anche su SkyDrive, il servizio di sincronizzazione online di Microsoft, che offre 7 GB gratuiti a tutti più 20 GB dedicati agli utenti di Office 2013. In questo modo, ogni documento è sul cloud Microsoft ed è accessibile da qualunque dispositivo. Inoltre, condividere file ora è molto più semplice e puoi farlo attraverso molteplici reti sociali, inclusa l’onnipresente Facebook.

La grande novità di Office 2013 è che finalmente si è adattata all’uso del touch. Outlook, per esempio, permette ora un accesso interattivo a Calendario Contatti in un’interfaccia molto più agevole per l’uso via tablet. Interessante anche il nuovo Reading Mode di Word, una notevole miglioria per rileggere documenti da un dispositivo con schermo tattile. Molto bella pure la versione metro app di OneNote, in cui tutti i comandi per l’editing sono riuniti in un’unica ruota ottimizzata per il controllo touch.

Ed ecco un cambiamento che farà la felicità di molti. Nel nuovo pacchetto Office 2013 è finalmente possibile modificare documenti PDF. Questa sì che è una piacevole novità!

E per finire, quello che più ci ha convinto è il nuovo PowerPoint. Adesso è possibile fare una presentazione mostrando al pubblico lo schermo intero mentre sul nostro computer visualizziamo il tempo trascorso, la slide successiva o i commenti che abbiamo inserito in precedenza. È anche possibile utilizzare un puntatore laser integrato o un evidenziatore. Fare presentazioni in PowerPoint è diventato semplice, e divertente!

A scuola con l’Android: le migliori applicazioni per lo studente 2.0!

Android e i suoi sviluppatori pensano anche a migliorare la quotidianità scolastica. Dopo 3 mesi di vacanze, ricominciare non è facile non è vero? Quest’anno però potete provare a ritrovare la giusta concentrazione anche con l’aiuto del vostro smartphone. Con qualche applicazione potete riuscire ad organizzarvi meglio, a tenere sotto controllo i voti e le interrogazioni, per esempio. Potete avere sempre a portata di mano le informazioni più importanti, i file con gli appunti e quant’altro. Ecco allora in quest’articolo una lista dei programmi più utili che si possono installare e usare durante l’anno per studiare meglio e per divertirti di più!

 


Orario Scuola Pearson Studente: 
è una pratica agenda per segnare sul calendario gli orari di ogni materia. È molto carina da vedere ed è realmente utile per organizzarsi la giornata. Una volta salvato l’orario scolastico puoi anche condividerlo con altri utenti. Comodo no?
App Scuola: l’app è interessantissima per monitorare una serie di attività scolastiche come: assenze, interrogazioni, media dei voti e calendario settimanale. App scuola è anche molto carina da vedere ed è personalizzabile. Da provare soprattutto se non ami lasciare niente al caso.
Studenti.it Appunti è l’ideale per trovare appunti su tantissime materie scolastiche ed averli sempre nel tuo smartphone. Puoi leggere i file online, scaricarli sul tuo dispositivo o inviarli a un amico. L’interfaccia è intuitiva e la community di Studenti è sempre attiva e partecipe. Una buona ancora di salvezza per tanti studenti.
iMatematica è il formulario per avere sul tuo Android tutte le formule, teoremi, definizioni geometriche e quant’altro ti serva per affrontare interrogazioni o compiti in classe di matematica.

Wikipedia
l’enciclopedia libera per eccellenza. Con l’app ufficiale puoi consultarla in qualsiasi momento tu ne abbia bisogno. Trovi informazioni complete, curiosità, dati e notizie. Se sei poco preparato su un argomento, una sbirciatina veloce potrebbe tornarti utile.

Evernote
 
è il quaderno d’appunti per salvare note, file PDF, pagine d’interesse e anche note vocali. Puoi sincronizzare i documenti tra PC, smartphone e uno spazio web privato. Ovunque vai hai i tuoi appunti a portata di pochi click. Aggiungici che è anche un’app estremamente intuitiva. Da avere senza dubbio.
Mi Interroga? – Scuola L’app per gli scaramantici. In realtà cerca di avere un tono semi scentifico calcolando una serie di variabili come numero di studenti presenti e numero di interrogazioni già effettuate per azzeccare la probabilità di un’interrogazione. Ma l’interfaccia spiritosa e colorata lo rendono uno strumento divertente per esorcizzare la paura di un’interrogazione all’ultimo minuto. È divertente da provare, questo sì!

 

Scopriamo SkyDrive e OneNote Mobile per Android

Grazie a Windows Blog Italia vi aggiorniamo su come Microsoft punti fortemente sulla propria piattaforma mobile Windows Phone, che è stata capace di raccogliere i favori di coloro che le hanno voluto dare fiducia, ma vuole garantire i propri servizi anche a quegli utenti che scelgono i sistemi operativi della concorrenza.

Microsoft si è sempre contraddistinta per la buona apertura nei confronti dei sistemi operativi concorrenti (basti pensare a Office per Mac), diversamente da quanto fanno gli avversari (basi pensare ad esempio al fatto che Google non ha voluto sviluppare neanche l’applicazione di YouTube per Windows Phone).

 Tra le tantissime applicazioni Microsoft disponibili sul Google Play quelle maggiormente apprezzate sono sicuramente SkyDrive e OneNote.

SkyDrive Android fornisce pieno controllo della nuvola di Microsoft, facilitando l’accesso ai propri contenuti e la condivisione anche in mobilità. Sarà possibile uppare rapidamente foto e video, condividere rapidamente i file tramite un link o aprirli all’interno di qualunque altra applicazione installata sullo smartphone.
OneNote Mobile è forse un brand meno noto, ma gli assidui utilizzatori non possono fare a meno di questo potentissimo strumento offerto da Microsoft per prendere i propri appunti. La totale integrazione con SkyDrive permette di avere le note sempre sincronizzate tra PC, Smartphone e Tablet.
Tutte le applicazioni sono davvero ben realizzate e ottimizzate, funzionanti su tutte le versioni di Android, compreso il recentissimo Jelly Bean.

[checklist]

[/checklist]

Gmail:Arriva Google Hangouts

La video-chat di Gmail lascia il servizio di posta elettronica per essere sostituita dai Videoritrovi (Hangout) del social network.

In questo modo il gigante delle ricerche online dice definitivamente addio al servizio di instant-messaging, VoIP e video chat Google Talk per abbracciare il più innovativo ed apprezzato Google+ Hangouts, un servizio più veloce e soprattutto completo.

A differenza delle comuni video-chat che utilizzano la tecnologia peer-to-peer, gli Hangout sfruttando invece la rete social di Google+, in tal modo possono offrire agli utenti una migliore qualità e una maggiore affidabilità.

Inoltre, gli Hangout consentono fino ad un massimo di 9 utenti di video ritrovarsi, costituendo in tal modo la base per video conferenze di gruppo con un numero superiore di persone.

Una sfida diretta al colosso Skype? Difficile da dire, sicuramente Google punta a guadagnare terreno nel settore delle comunicazioni via web, dove effettivamente è ancora un gradino indietro rispetto ai massimi competitors.

[youtube id=”KLf9jzFvkTA” width=”600″ height=”350″]

Fonte notizia Pianeta Tech

Outlook.com manda in pensione Hotmail

Tutto nuovo il servizio di posta elettronica di Microsoft compatibile con i dispositivi mobili.

È la novità che non ti aspetti ma che poi ti conquista subito. Microsoft rinnova profondamente Hotmail e con un colpo di bacchetta magica rende il suo servizio di posta elettronica forse il migliore nell’attuale panorama per estetica e funzioni. Così, Hotmail lascia il posto a Outlook.com, sito che già la dice tutta perché richiama l’eccellente software di gestione dell’email solo in versione Web app. Un’innovazione da non lasciarsi sfuggire, sia chi ha già un account Hotmail o Live sia chi ancora non ce l’ha (questa è l’occasione giusta per aprirne uno).

Dunque l’applicazione on-line assume la fisionomia del software Outlook ma con un’interpretazione in stile Metro, l’interfaccia grafica che contraddistingue Windows Phone e che sarà alla base della rivoluzione proposta da Windows 8. Con Outlook.com cambia tutto e in meglio, tanto da far venire la tentazione di abbandonare gli altri servizi mail, invecchiati in un sol colpo.

Anche in termini di funzioni. La posta elettronica by Microsoft è compatibile con tutti i dispositivi e il layout minimal mette al centro della scena i messaggi e i contenuti, non i menù e le barre degli strumenti. Merita di essere citato il fatto che non sono previsti spazi per la pubblicità on-line.

Nonostante si tratti di una versione preliminare, la piattaforma è già in grado di appoggiarsi alla funzione People per sincronizzare i contatti Facebook, Twitter, LinkedIn e Google; già previsto per il prossimo futuro il supporto anche a Skype.

Questo permette di vedere le immagini degli amici, i messaggi, gli aggiornamenti di stato, le chat e le chiamate. Meritano di essere citati gli strumenti per filtrare in automatico messaggi, contatti e news dai social network e un sistema di pulizia per cancellare le mail. Il servizio include il supporto alle app gratuite via Web di Office, ovvero Word, Excel, PowerPoint, OneNote e SkyDrive. Insomma una vera chicca da Microsoft, disponibile per tutti all’indirizzo www.outlook.com

[youtube id=”uDI6Itn7soQ” width=”600″ height=”350″]

Fonte notizia Cellulare Magazine