Apple, Siri non intende sfidare Amazon Echo e Google Home

Apple, Siri non intende sfidare Amazon Echo e Google Home

L’assistente virtuale di casa Apple, Siri, ha tutte le carte in regola per poter sfidare gli innovativi altoparlanti Amazon Echo e Google Home, tuttavia sembra che il colosso di Cupertino non abbia alcuna intenzione di investire in questo settore.

A spiegare i motivi di questa eventuale decisione da parte del gruppo californiano ci ha pensato Tim Bajarin, presidente della Creative Strategies Inc. il quale, in un approfondimento pubblicato sul Time ha affermato senza mezzi termini: “Non aspettatevi un altoparlante con Siri. Non ci sarà”.

Secondo Bajarin, Siri sarebbe già onnipresente sui tutti i dispositivi a marchio Apple, perciò non c’è una reale necessità di realizzare un ulteriore speaker sul quale implementare l’assistente virtuale.

Siri nasce su iPhone 4s nel 2011, per poi espandersi l’anno dopo su iPad e successivamente sull’Apple TV, nelle automobili con CarPlay, negli Apple Watch e perfino negli AirPods fino ad arrivare, pochi mesi fa, all’interno dei Mac grazie a macOS Sierra.

Apple ha più volte sottolineato di credere fermamente nell’intelligenza artficiale, ma “non è interessata a “copiare” Amazon Echo”. Alcuni dirigenti del colosso di Cupertino hanno spiegato a Bajarin che la società preferisce concentrare il suo lavoro nel rendere Siri onnipresente piuttosto che nella realizzazione di un singolo altoparlante.