Apple: disponibili le beta 4 per gli sviluppatori di iOS 13, iPadOS, watchOS 6 e tvOS 13

Apple: disponibili le beta 4 per gli sviluppatori di iOS 13, iPadOS, watchOS 6 e tvOS 13

Proseguono in maniera spedita e regolare gli aggiornamenti alle versioni beta dei nuovi sistemi operativi di Apple che esordiranno a fine anno sui principali dispositivi.

Nelle scorse ore la casa di Cupertino ha diffuso i nuovi aggiornamenti alle beta 4 di iOS 13, iPadOS, watchOS 6 e tvOS 13. Questa particolare versione di ciascuno dei sistemi operativi è indirizzato agli sviluppatori che vogliono mettersi al lavoro con i nuovi strumenti proposti da Apple.

Queste nuove versioni degli OS possono essere scaricate via OTA, ma non è ancora chiaro quali novità concrete apporteranno al loro ecosistema. Ricordiamo che solitamente questi update rilasciati a cadenza regolare hanno soprattutto l’obiettivo di sistemare eventuali bug comparsi nelle versioni precedenti.

Ricordiamo le principali novità che verranno proposte al pubblico con i nuovi sistemi operativi di Apple:

tvOS 13

  • La schermata home di Apple TV 4K verrà rivista, adesso mostrerà a schermo intero tutte le novità.
  • Verrà introdotta finalmente la funzionalità multi-utente, che permetterà a più persone di avere una propria home dedicata su un singolo dispositivo. Ogni utente potrà quindi accedere ai propri contenuti senza ricercarli ogni volta.
  • Apple Music verrà ufficialmente introdotto con il nuovo tvOS 13, e offrirà la possibilità accedere ai migliaia di video dei propri cantanti preferiti. Insieme ai video inoltre, sarà visibile anche il testo completo del brano.
  • Apple Arcade, la piattaforma gaming, sarà disponibile su Apple TV e supporterà anche i controller Xbox One S e PlayStation Dualshock 4.

iOS 13

Questa nuova versione del sistema operativo introdurrà una serie di funzionalità che l’azienda inizialmente voleva già inserire nella versione 12 del sistema operativo.

La novità principe di questo aggiornamento è la Dark Mode, che andrà finalmente ad integrarsi con tutte le interfacce dell’OS, compresa la tastiera e tutte le applicazioni native già pre-installate.

Ovviamente questo permetterà agli utenti di integrare tale funzionalità anche sulle applicazioni che già sono state programmate per sostenere la modalità chiara o scura.

Siri, l’assistente vocale creato da Apple, si rinnoverà insieme al nuovo sistema operativo. Grazie all’implementazione di una nuova tecnologia neural text-to-speech, Siri adesso interagirà con gli utenti in maniera ancora più fluida, andando a limare quelle caratteristiche robotiche presenti nella sua  voce.

Resta l’integrazione con tutti gli accessori di Apple, quali AirPods, HomePod e CarPlay. Adesso Siri sarà anche in grado di leggere i messaggi quando indossiamo le AirPods, e potrà essere integrata anche sulle applicazioni di terze parti attraverso. SiriKit).

iPad OS

iPadOS è un nuovo sistema operativo che andrà a separare, finalmente iOS dagli iPad, i quali adesso avranno un proprio OS dedicato.

Si tratta infatti di revisione di iOS ottimizzata per funzionare esclusivamente sugli iPad, e che vede tra le sue principali integrazioni inedite una nuova interfaccia e il supporto alle memorie USB esterne.

Questo nuovo sistema operativo inoltre tende a favorire soprattutto’ il multitasking.  Vi sarà infatti la possibilità di visualizzare o spostare i widget nella nuova home di iPadOS .

Ma non è tutto, adesso sarà possibile aprire la stessa applicazione in ben due finestre separate, una feature inedita che apre ad ulteriori potenzialità di impiego, soprattutto per coloro che lavorano da iPad.

La prima Beta del sistema operativo comprende anche anche il supporto ai mouse, via USB e Bluetooth. A conferma di ciò ci pensa infatti l’introduzione di una rinnovata versione di Safari, sviluppata appositamente per iPadOS, che migliora sensibilmente la navigazione allineandola a quella di un vero e proprio browser da desktop, corredata da tutte le funzionalità del caso, tra i quali il download manager, da cui sarà possibile gestire tutti i file scaricati da internet.

Trattandosi di una diramazione di iOS 13, ovviamente anche iPadOS supporterà la modalità scura, che andrà ad integrarsi ovviamente con tutte le applicazioni e i widget nativi del sistema operativo.