Android 12 Beta 2.1 è disponibile, ecco le novità

Android 12 Beta 2.1 è disponibile, ecco le novità

attualmente in fase di testing su alcuni dispositivi disponibili sul mercato. La patch è soprattutto correttiva e si limita a correggere alcune vulnerabilità del sistema.

Non si tratta proprio di un grande update, anche perché parliamo di un sistema operativo ancora in fase di sviluppo.

Ecco le novità segnalate nel changelog ufficiale:

  • Impossibilità di accedere a vari elementi del Lock Screen.
  • Mancanza di alcune informazioni come meteo ed elementi del calendario nel widget At A Glance.
  • Scatti e altri glitch grafici nelle animazioni di accesso alle app recenti con navigazione a gesture attiva.
  • Indicatori dell’accesso a microfono e fotocamera che rimanevano attivi fino al riavvio del telefono.
  • Usando l’emulatore ufficiale di Android i dispositivi virtuali non riuscivano a connettersi a internet.
  • Alcuni casi di dispositivo bloccato nella procedura di prima configurazione dopo aver installato la Beta.

La beta è già disponibile al downoad ed è supportata da Pixel 3, Pixel 3 XL, Pixel 3a, Pixel 3a XL, Pixel 4, Pixel 4 XL, Pixel 4a, Pixel 4a 5G e Pixel 5.

Ecco alcune delle novità principali che implementerà Android 12:

  • Nuova grafica delle impostazioni, simile alla One UI (attivabile tramite ADB);
  • Feedback aptico nei controller di gioco, possibilità di inviare le informazioni relative alla vibrazione ottenute dallo smartphone al proprio controller (al momento non funzionante);
  • Nuova interfacca nelle notifiche, eliminato lo swipe laterale multifunzione;
  • Nuova modalità a una mano;
  • Nuova modalità Picture in Picture (PiP), ora è possibile ingrandire la finestra di quest’ultimo in modo naturale
  • Funzione SOS, premere in rapida successione il tasto di accensione 5 volte per avviare una chiamata d’emergenza (presente un timer di 5 secondi prima che parta);
  • Possibilità di condividere la password del Wi-Fi con Nearby Share;
  • Possibilità di ridurre i colori troppo luminosi e brillanti (Quick Setting);
  • Possibilità di catturare screenshot “estesi”: Quando si cattura uno screenshot compare un pulsante “scroll” che porta automaticamente alla prossima pagina, cattura una nuova immagine e la unisce alla precedente; e così via finché possibile scrollare (momentaneamente non funzionante);
  • Alcuni toggle delle impostazioni sono più grandi e indicano meglio se una funzione è attiva o no. Non solo cambia il colore dello switch, ma compare una spunta bianca (se “on”) o un trattino (se “off”);
  • È più facile posticipare una notifica, grazie all’icona a forma di sveglia mostrata in basso a destra in ogni riquadro supportato. Rimane presente nelle opzioni il pulsante per attivare o disattivare questa funzionalità; il vecchio sistema, che prevede l’esecuzione di un “mezzo swipe” verso sinistra, rimane disponibile;
  • Il layout delle notifiche è stato rivisto, con l’icona dell’app che l’ha generata più grande e un testo impaginato con più margine;
  • Nel riproduttore multimediale che compare nei Quick Settings è ora possibile specificare quante e quali app possono sfruttarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.