Adobe Flash sta per morire: sparirà entro due anni

Adobe Flash sta per morire: sparirà entro due anni

Può annunciarlo con un certo orgoglio, in fondo Adobe Flash ha avuto una vita lunga e bella. Apparso prima di YouTube nei primi anni del 2000, Adobe Flash è stato il numero uno nei contenuti video. Da Albino Blacksheep a eBaum’s World, sembrava che Adobe Flash fosse ovunque: ora, con l’aumento dei servizi di streaming video e l’onnipotente WebM, il gif-killer, Flash è diventato troppo ingombrante e obsoleto, ed è sempre meno utilizzato nei siti web. Per questi motivi, Adobe ha annunciato che Flash, sarà completamente eliminato entro il 2018.

Non possiamo però dimenticare, cosa è stato per tutti Adobe Flash: dopo tutto, chi può dimenticare le gioie enigmatiche di Badger Badger Badger Badger Mushroom, uno dei primi video in Flash, che portarono i primi premi alla casa produttrice?

badgers

Ma con l’arrivo di Android, Adobe Flash ha iniziato ad avere i suoi primi problemi esistenzali. Un rapporto rilasciato da Encoding.com, ha rivelato che con 2.016 media globali che Flash ha attualmente, rappresenta  solo il 6 per cento dei video per mobile e web nel 2015. Questo è un tonfo incredibile, calcolando che era al 21 per cento nella media del 2014.

Ma adesso cosa verrà? Beh, il codec video H.264 è stato in giro per 13 anni, ed è ancora molto forte. A partire dal 2016, il codec è padrone del 72 per cento dei video online. Tuttavia, l’Unione internazionale delle telecomunicazioni sta cercando di avere successo con H.265, anche chiamato HEVC. In questo momento rappresenta solo il 6 per cento del mercato, ed è ancora sconfitto da WebM che, a differenza HEVC, è royalty-free. Tuttavia, poiché HEVC è in grado di riprodurre contenuti identici a metà del bitrate di H.264, ci si aspetta che questo finirà per diventare il prossimo codec principale dominante.

hevc

Quali sono i vostri pensieri per quanto riguarda la scomparsa di Adobe Flash? Condividi con noi alcuni dei vostri ricordi più belli nei commenti qui sotto.