Adobe Flash Player: Microsoft si prepara a rimuoverlo

Abbiamo già parlato in passato dell’imminente chiusua al supporto di Flash Player e pare proprio che Microsoft voglia dare man forte alla sua rimozione con i prossimi update di WIndows.

Microsoft ha infatti comunicato che entro la fine di luglio saranno rilasciati degli update per i sistemi operativi di WIndows che rimuoveranno definitivamente il software di Adobe Flash Player dai vari OS che lo riceveranno.

L’aggiornamento prenderà il via dal mese di giugno 2021, con i Preview Update per Windows 10 1809 e tutte le versioni successive. Nel mese di luglio 2021 arriveranno poi gli aggiornamenti cumulativi per 1607 e 1507, seguito infine dal rilascio su Windows 8.1, Windows Server 2012 e Windows Embedded 8 Standard.che comprenderanno il pacchetto “KB4577586”, che include la rimozione di Adobe.

Ma non è tutto perché Microsoft sembra veramente pronta a tutto per rimuovere il software dai suoi sistemi operativi, al punto da aver integrato la rimozione del software già nell’aggiornamento 21H1 di Windows 10 e versioni successive. Questi aggiornamenti saranno obbligatori quindi è meglio mettersi il cuore in pace e dire addio definitivamente al buon vecchio Adobe Flash Player.

A partire dal 31 dicembre 2020, Microsoft ha già cessato definitivamente il supporto sul sistema operativo Windows 10.

Grazie per aver scelto Adobe Flash Player. Dal 31 dicembre 2020, Adobe non supporterà più Flash Player. Per proteggere il suo sistema, a partire dal 12 gennaio 2021, Adobe bloccherà l’esecuzione dei contenuti Flash in Flash Player.

Adobe Flash Player è stato impiegato nell’ambito prevalentemente grafico, consentendo di creare animazioni vettoriali per il web. È stato inoltre utilizzato per creare giochi o interi siti web e grazie alla sua evoluzione nel tempo è divenuto un potente strumento per la creazione di Rich Internet Application e piattaforme di streaming audio/video, anche in virtù della sua capacità di catturare input da mouse, tastiera, microfono e webcam. Tra le principali motivazioni del suo declino vi sono l’elevato utilizzo di risorse hardware che alcune animazioni richiedono, e i notevoli rischi per la sicurezza (malware o violazione della privacy) causati indirettamente dal suo funzionamento sostanzialmente isolato rispetto al browser che lo esegue. Ad oggi Flash Player è ritenuto non solo obsoleto ma anche poco sicuro e la tecnologia si è evoluta al punto da aver dato vita a dei rimpiazzi nettamente migliori come HTML5, il WebGL e il WebAssembly.

Ricordiamo che L’Internet Archive si è già mobilitato per preservare tutti i contenuti i contenuti multimediali d’epoca sviluppati con la piattaforma di Adobe realizzati dall’esordio fino ad oggi. Questo sarà possibile grazie a un emulatore sviluppato ad hoc per permettere l’esecuzione di questi contenuti, in modo tale che possano continuare ad esistere anche dopo la fine di Adobe Flash Player.

 

Ultimi Articoli

Related articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui